Al Sud andare via costa meno che tornare

Caro e interminabile il viaggio per tornare al sud per le festività. Un salasso per gli studenti che diventa anche un motivo per rinunciare alla festa in famiglia

Mi ha fatto sorridere la notizia di qualche giorno fa che parlava di un pullman organizzato da terroni a Milano per scendere al sud nel periodo natalizio. La prima cosa che mi sono chiesto è quanto fosse difficile per i meridionali che vivono al nord passare Natale e Santo Stefano nella terra natia tra eterne tavolate e l'affetto dei propri cari. A venirmi in aiuto è Federconsumatori che ha annunciato una denuncia sia all’autorità Antitrust che all’Autorità dei trasporti per verificare eventuali pratiche scorrette, perché facendo due conti sono emersi aumenti a tre cifre per chi torna a casa in Abruzzo, Puglia, Calabria e Sicilia.


Do you have a design in mind for your blog? Whether you prefer a trendy postcard look or you’re going for a more editorial style blog - there’s a stunning layout for everyone.

Non cambia molto la situazione in Molise, Campania e Basilicata. Le tasche dei fuori sede vedono, infatti, triplicati i costi per scendere a casa nel periodo che va dal 23 dicembre al 7 gennaio rispetto al weekend 8-10 novembre con cui sono stati comparati i prezzi. Un salasso che coinvolge sia i treni che gli aerei, ma anche gli eterni viaggi in autobus. In media gli aumenti si attestano tra il 20% e il 144% in più per i treni; tra 14% e il 101% per i bus e fino al +188% per gli aerei. Volendo fare un esempio il Roma - Reggio Calabria che costa di solito sui 50 euro, per il periodo di Natale arriva fino a 112 euro, stessa storia tra Milano e la mia città, Bari. Un biglietto del treno il 24 dicembre costa 126 euro, rispetto ai 76 del 14 gennaio. Sugli aerei ancor più drammatico il risultato del pallottoliere con biglietti che superano il doppio e a volte anche il triplo del prezzo garantito in un periodo 'normale'. Quindi chi decide di scendere dovrà sicuramente farsi un paio di conti prima di scegliere il mezzo da utilizzare e ci sarà anche chi non potrà avere questa opportunità, passando il Natale non nella propria città. Nel nostro bel Paese è difficile anche far ritorno a casa dopo che anni di politiche economiche sbagliate hanno incentivato in tutti modi la continua emorragia di giovani dal sud al ricco nord. La nostra Italia, difatti, viaggia con due prezzi e due velocità, dove mentre al nord si vara l'ultimo treno super veloce al sud si festeggia l'arrivo del diretto Intercity Bari Napoli, scomparso da 20 anni. Due modi di guardare al futuro che oggi hanno anche una ulteriore differenza tra chi può scegliere e chi è obbligato a festeggiare il Natale lontano dalla famiglia. In parole povere al Sud andare via costa meno che tornare.

Quick Links

© 2020  Pinucciosono