Coronavirus a Bari. La reazione della mia famiglia